Ue: limitare al 7% la quota dei biocarburanti di prima generazione

Webmaster
| Categoria: Energia

Ridurre le emissioni indirette da cambiamento del suolo e incoraggiare il passaggio alla seconda e terza generazione di biocarburanti. Sono questi gli obiettivi di fondo intorno ai quali il Consiglio dei ministri dell’Energia dell’Unione Europa ha trovato l’accordo politico per dar vita ad una proposta di direttiva sui carburanti di origine vegetale e sulla problematica dell’uso del suolo (Indirect land-use change).

 Nel comunicato finale diffuso dal Consiglio si sottolinea infatti che “l’obiettivo della proposta di direttiva è quello di avviare una transizione verso i biocarburanti che offrono sostanziali riduzioni dei gas serra quando vengono riportate preventivamente le emissioni dovute a cambiamenti indiretti dei suoli”.

 In concreto il testo della proposta di direttiva prevede di limitare al 7% il consumo dei biocarburanti di prima generazione nel settore dei trasporti al 2020 ed introduce, all’interno dell’obiettivo generale del 10%  di energie rinnovabili nel settore, un obiettivo specifico  dello 0,5% per quanto riguarda i consumi dei biocarburanti di seconda generazione.

Gli Stati membri – si legge nel testo del comunicato – potranno stabilire anche obiettivi più bassi per quanto riguarda il concorso dei biocarburanti di seconda generazione, ma lo potranno fare solo in base a ragioni oggettive che dovranno essere opportunamente motivate e segnalate.

 Il testo della proposta di direttiva, che attende ora di essere formalizzata dal Consiglio, prevede inoltre l’inserimento di nuove materie prime che avranno un valore doppio ai fini dell’adempimento degli obblighi e stabilisce infine che  l’elettricità da fonte rinnovabile utilizzata nei trasporti stradali avrà un valor quintuplo ai fini dell’adempimento degli obblighi ed un valore due volte e mezzo superiore per l’uso ferroviario.

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

twitterlinkedinmailtwitterlinkedinmail

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

*