Hanergy

Come diventare miliardari con le fonti rinnovabili

Webmaster
| Categoria: Senza categoria

Li Hejun è il terzo uomo più ricco della Cina, e il ventottesimo del mondo: ha un patrimonio stimato in 26 miliardi di dollari (quasi 23 miliardi di euro) secondo la classifica annuale stilata dalla rivista Hurun e pubblicata il 3 febbraio. Per fare un paragone l’uomo più ricco d’Italia, Leonardo Del Vecchio, è “solo” quarantatreesimo con 16 miliardi di euro. Li Hejun è poi l’uomo più ricco della Cina se si esclude la zona amministrativa speciale di Hong Kong, dove risiedono i due miliardari che lo precedono: per questo molte fonti lo riportano al vertice della graduatoria.

Li Hejun, 48 anni, è il presidente della Hanergy, la più grande società privata in Cina nel settore delle energie rinnovabili: possiede e gestisce in tutto il mondo centrali idroelettriche e impianti di energia eolica e solare, per una potenza complessiva di oltre 6000 MW (pari a 4-5 centrali nucleari di grandi dimensioni). Per quanto riguarda in particolare il solare fotovoltaico, la Hanergy è specializzata nella produzione di pannelli a film sottile in silicio amorfo, di cui possiede diverse fabbriche in Cina.

La Hanergy, fondata nel 1994, ha sede a Pechino ma ha anche una filiale in Italia, con sede a Roma, che ha già realizzato un importante progetto fotovoltaico all’Aquila.

L’ascesa della Hanergy e del suo presidente sono esemplificative del fenomeno della crescita economica cinese: nell’ultimo anno la fortuna di Li Hejun è aumentata del 186%, facendogli scalare 80 posizioni nella classifica dei miliardari; nessuno fra gli uomini più ricchi di lui ha visto un aumento simile. Un tasso di crescita tale che il Financial Times ha sollevato dubbi, affermando di aver riscontrato «pratiche non convenzionali» dietro queste cifre vertiginose.

Paolo Gangemi

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

twitterlinkedinmailtwitterlinkedinmail

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

*