Inverno

D’inverno farà più freddo: il paradosso del riscaldamento globale

Webmaster
| Categoria: Clima

Nei prossimi anni, l’inverno sarà probabilmente molto rigido in Europa e in Asia. Ma chi pensa che, di conseguenza, il riscaldamento globale sia tutta una bufala si sbaglia di grosso: sarà anzi proprio questa, paradossalmente, la causa principale del raffreddamento. A riferirlo è uno studio dell’Istituto di ricerca sull’atmosfera e gli oceani dell’Università di Tokyo, pubblicato sulla rivista Nature Geoscience e dal titolo “Robust Arctic sea-ice influence on the frequent Eurasian cold winters in past decades”.

La ricerca è stata condotta attraverso 100 simulazioni al computer in base a 22 modelli climatici diversi. I modelli climatici sono stati ricavati in base all’osservazione e alla relazione di dati storici: sono state prese in esame le condizioni meteorologiche in inverno nel periodo tra il 1981 e il 2010 nell’area eurasiatica e messe in relazione con i dati sul livello dello scioglimento dei ghiacci in inverno, anno per anno, nel mare di Barents e nel mare di Kara (due mari comunicanti a nord della Scandinavia e della Russia). Le relazioni osservate sono state poi contestualizzate al probabile livello di scioglimento dei ghiacci dei prossimi decenni.

È emerso che il rischio che nei prossimi anni l’inverno sia particolarmente freddo potrebbe raddoppiare rispetto a oggi. Lo scioglimento dei ghiacci artici anche d’inverno, causato dal riscaldamento globale, aumenta la superficie di assorbimento oceanico del calore: un evento che provoca il riscaldamento dell’aria sovrastante i due mari e l’instaurarsi di una particolare zona di alta pressione, il cosiddetto anticiclone di blocco, che blocca l’entrata di correnti d’aria fredda in tutta la zona. Le correnti vengono così deviate a sud e a est, portando grandi ondate di freddo in Europa e Asia.

 

Queste conclusioni sono un’ennesima confutazione dei negazionisti del riscaldamento globale che, invece di guardare le medie globali su lunghi periodi, si concentrano sulle temperature in determinati momenti e in determinate zone: che cioè confondono il clima con il tempo che fa.

[Pierpaolo de Flego]

 

News correlate:

Il riscaldamento globale aprirà nuove rotte nell’Artico, rendendone accessibili le grandi risorse naturali

Rapporto NRC: gli effetti del riscaldamento terrestre stanno causando un rapido degrado delle regioni polari

La prova più dura nelle future olimpiadi invernali sarà il riscaldamento globale: chiederlo alle città che le hanno già ospitate

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

twitterlinkedinmailtwitterlinkedinmail

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

*