fame nel mondo

Porre fine alla fame nel mondo

Webmaster
| Categoria: Sviluppo sostenibile

Oggi soffrono la fame nel mondo 795 milioni di persone. Obiettivo dell’Agenda Onu 2030 è eliminare fame e povertà. La maggior parte delle persone denutrite vive in Paesi in via di sviluppo. Il numero maggiore si trova nel continente asiatico, mentre la regione con la più alta percentuale rispetto agli abitanti è l’Africa Sub-sahariana, cioè tutta la regione africana che va dai Paesi arabi che si affacciano al Mediterraneo al Sudafrica. La scarsa alimentazione provoca quasi la metà dei decessi dei bambini sotto i cinque anni (3,1 milioni di bambini all’anno). La mancanza di cibo e di micronutrienti espone le persone a contrarre più facilmente le malattie infettive, riduce la produttività nel lavoro, impedisce un adeguato sviluppo fisico e mentale. Le principali cause della fame nel mondo sono i disastri naturali, la povertà endemica, i conflitti, la scarsità di infrastrutture per l’agricoltura e lo sfruttamento eccessivo dell’ambiente.

Perché un’agricoltura sostenibile

Per eliminare fame e povertà è necessario un cambiamento profondo nel sistema mondiale agricolo e alimentare. L’agricoltura è il settore che impiega il maggior numero di persone in tutto il mondo ed è la principale fonte di reddito e di lavoro per le famiglie rurali più povere. 500 milioni di piccole aziende agricole nel mondo forniscono l’80% del cibo che si consuma nella maggior parte dei paesi sviluppati.  Tuttavia oggi i nostri suoli e la nostra biodiversità si stanno degradando rapidamente. Ri-considerare il modo in cui coltiviamo, condividiamo e consumiamo il cibo dovrebbe essere il primo passo per promuovere uno sviluppo centrato sulle persone e per proteggere il nostro stesso ambiente.

[Silvia Cirillo]

 

 

Leggi anche

Statistiche sulla fame nel mondo

Fight Hunger with Knowledge

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

twitterlinkedinmailtwitterlinkedinmail

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

*