Europa al top nelle prestazioni energetiche: Italia seconda nazione

Webmaster
| Categoria: Energia

Germania prima e Italia seconda. La seconda edizione del rapporto Aceee (American Council for Energy Efficiency Economy) assegna alla nazione tedesca il primo posto nella classifica dei Paesi con le migliori prestazioni al mondo in materia di efficienza energetica. Ma, in realtà, è un po’ tutto il continente europeo ad essere premiato.

Se è il nostro Paese, infatti, ad occupare la seconda posizione, la terza è detenuta saldamente dall’Unione Europea nel suo complesso, mentre il quinto posto è appannaggio della Francia quasi a pari merito con la Cina che la precede di un soffio. Impietoso, invece, il verdetto per gli Usa che la classifica dell’Acee colloca al tredicesimo posto, davanti a Russia, Brasile e Messico.

Complessivamente sono state 16 le economie mondiali analizzate. Solo un piccolo gruppo, quindi, ma che rappresenta nel suo insieme oltre l’81% del prodotto interno lordo mondiale ed il 71% del consumo globale di energia. Per l’indagine sono stati utilizzati 31 parametri rapportati a quattro campi di analisi: il primo di carattere complessivo (indicazioni energetiche nazionali), gli altri 3 di tipo settoriale (edilizia, trasporti, industria).

Per quanto riguarda l’Italia, l’indagine assegna proprio la nostro Paese il punteggio più alto in relazione alle indicazioni energetiche nazionali. Buone anche le prestazioni energetiche nel settore industriale e in quello dei trasporti, mentre è ancora deludente il livello di efficienza raggiunto nel settore dell’edilizia.

Confrontando i risultati odierni con quelli della prima edizione, l’Aceee rileva che ci sono stati in generale miglioramenti significativi in quasi tutte le economie analizzate (Usa compresi che pure hanno raccolto risultati assai modesti), ma osserva anche che continuano ad essere trascurate alcune aree di miglioramento che presentano un ampio potenziale di sviluppo.

Facebookgoogle_plusFacebookgoogle_plus

twitterlinkedinmailtwitterlinkedinmail

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

*